Faq

Faq 2018-10-09T16:47:56+00:00

FAQ Assistenza

Il servizio Assistenza Inoxbim è a disposizione per tutti coloro che hanno riscontrato guasti o malfunzionamenti durante l’utilizzo delle nostre attrezzature per la cottura, la refrigerazione e la trasformazione.
Qui di seguito troverete le domande più frequenti sui problemi durante il loro impiego in cucina. Le nostre risposte vogliono aiutarvi a risolvere in piena autonomia e in breve tempo problemi sulla funzionalità dei prodotti Inoxbim e MacChef.
IMPORTANTE: Dopo aver letto le nostre FAQ, se il problema persiste:
Compilate il form Assistenza ed un incaricato risponderà appena possibile. Per facilitare il nostro intervento, sarà richiesto di comunicarci:

  •  il modello della vostra attrezzatura;
  •  il rivenditore in cui l’avete acquistato;

In caso di un’urgenza contattare direttamente il vostro tecnico, comunicando a lui le stesse informazioni.
Sono informazioni che trovate nei documenti ricevuti nel momento dell’ acquisto di un nostro prodotto.

L’abbattitore marchio InoxBim impiega più tempo del solito per fare il ciclo di abbattimento o surgelazione 2018-10-09T16:09:43+00:00

Tra le cause più probabili registriamo la formazione di ghiaccio attorno all’evaporatore.

Leggere il manuale d’uso sintetico e seguire la procedura indicata per avviare lo sbrinamento.

Farlo a porte aperte e prima di ogni ciclo di abbattimento/surgelazione.

Compare la scritta RTC sul display dell’abbattitore marchio InoxBim 2018-10-09T16:06:44+00:00

L’abbattitore essendo stato spento per lungo tempo, ha perso la memoria.

Leggere il manuale d’uso sintetico e seguire le procedure per  impostare data e ora sul display.

Compare allarme PR1, PR2, PR3 sul display abbattitore marchio InoxBim 2018-10-09T16:05:23+00:00

Questi allarmi sono riconducibili a guasti o scollegamenti delle sonde interne, nello specifico:

  • l’allarme PR1 indica errore sonda cella;
  • l’allarme PR2 indica l’errore sonda spillone;
  • l’allarme PR3 indica errore sonda evaporatore.

In questo caso comunicare il codice allarme al vostro tecnico per risolvere al più presto il problema.

L’armadio refrigerato fa molta condensa 2018-10-09T16:04:03+00:00

Tra le cause più probabili registriamo un inserimento di prodotti a temperatura più calda rispetto alla temperatura di mantenimento, oppure un’ eventuale usura delle guarnizioni.

Verifica usura guarnizioni

  • accettarsi della corretta chiusura delle porte;
  • in caso di danni o usura, contattare un tecnico per loro sostituzione;

Dopo questi accorgimenti, se il problema persiste, rivolgersi ad un tecnico.

Il tavolo freezer non fa freddo 2018-10-09T15:59:25+00:00

Tra le cause più probabili registriamo la formazione di ghiaccio attorno all’evaporatore, oppure un inserimento di prodotti a temperatura più calda rispetto alla temperatura di mantenimento.

Verifica corretto funzionamento dell’ evaporatore

  • L’evaporare si trova all’interno del gruppo motore, sotto alla copertura in polistirolo;
  • controllare la corretta temperatura attraverso il display elettronico del tavolo:
    • premere una volta il pulsante  SET;
    • premere due volte  il pulsante “FRECCIA” in alto a sinistra per far comparire scritta PB2;
    • premere una volta il pulsante SET e leggere la temperatura dell’evaporatore;
  • la temperatura dell’evaporatore dovrà risultare più bassa di  6-7 °C di quella della cella refrigerante;
  • se la differenza fosse maggiore, si è formato ghiaccio intorno all’evaporatore.
  • in questo caso, spegnere il tavolo freezer, togliere alimenti, lasciarlo a porte aperte per 24 ore  e seguire le vostre procedure HACCP per pulizia prima della riattivazione.

Dopo questi accorgimenti, se il problema persiste, rivolgersi ad un tecnico.

L’armadio freezer fa molto ghiaccio al suo interno 2018-10-09T15:55:19+00:00

Tra le cause più probabili registriamo aperture frequenti e prolungate delle porte degli armadi freezer, oppure un’eventuale usura delle guarnizioni.

Verifica usura guarnizioni:

  • accettarsi della corretta chiusura delle porte;
  • in caso di danni o usura, contattare un tecnico per loro sostituzione;

Sbrinamento dell’armadio freezer:

  • premere il pulsante “freccia” in altro a sinistra nel display elettronico dell’armadio;
  • Verificare sul display che si accenda la spia dello sbrinamento automatico.
  • Eccetto casi particolari riportati nelle vostre procedure HACCP, è possibile lasciare gli alimenti all’interno del freezer durante lo sbrinamento

Dopo questi accorgimenti, se il problema persiste, rivolgersi ad un tecnico.

Il cuocipasta a gas non si accende 2018-10-09T15:33:11+00:00

Tra le cause più probabili registriamo il malfunzionamento del termostato di sicurezza.

Riattivazione Termostato di sicurezza:

  • aprire il vano inferiore del cuocipasta a gas;
  • il termostato di sicurezza è posizionato dietro l’anta;
  • premere il pulsante rosso sul termostato;
  • se si sente un click, il termostato è stato riarmato;
  • se non si sente niente non è lì il problema.

Dopo questi accorgimenti, se il problema persiste, rivolgersi ad un tecnico.

La friggitrice elettrica non si accende 2018-10-09T15:34:05+00:00

Tra le cause più probabili registriamo l’errata posizione della resistenza ed il malfunzionamento del termostato di sicurezza.

Corretta Posizione della Resistenza dentro la vasca:

  • Spegnere la friggitrice;
  • assicurarsi che la temperatura della resistenza , prima di prenderla in mano;
  • accertarsi che la resistenza sia abbassata fino ad essere parallela al fondo vasca;
  • riaccendere la friggitrice;

Riattivazione Termostato di sicurezza:

  • Aprire il vano inferiore della friggitrice;
  • il termostato di sicurezza è posizionato dietro l’anta;
  • premere il pulsante rosso sul termostato;
  • se si sente un click, il termostato è stato riarmato;
  • se non si sente niente non è lì il problema.

Dopo questi accorgimenti, se il problema persiste, rivolgersi ad un tecnico.

La fiamma pilota della cucina non rimane accesa 2018-10-09T15:34:17+00:00

Le cause più probabili riguardano la pulizia dell’ugello pilota e l’integrità del sensore termocoppia.

Pulizia ugello pilota:

  • smontare l’ugello con chiave esagonale (misura in base al tipo di ugello);
  • soffiare sul foro dell’ugello con aria compressa per aprire l’ eventuale otturazione;
  • rimontare l’ugello.

Verifica Sensore Termocoppia:

  • è posizionato in corrispondenza della fiammella pilota;
  • verificare che non sia crepato, o rotto, o danneggiato;
  • nel caso vi ritroviate in una di queste situazioni, contattare il tecnico per sostituirlo;

Dopo questi accorgimenti, se il problema persiste, rivolgersi ad un tecnico.

Form assistenza

Un operatore risponderà il prima possibile
In caso di urgenza, contattare direttamente il vostro tecnico.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e Art. 13 Reg (UE) 2016/679- Prvacy policy