Parliamo di cucina al vapore

Parliamo di cucina al vapore

La cottura al vapore è per i non addetti ai lavori un’assoluta novità emersa solo negli ultimi talent show culinari e rappresenta una cottura importante adottata da tanti Chef per preparare deliziose ricette a base di carne, pesce, verdure ma anche per frutta, dolci, torte e per cuocere al meglio il pane, pizze e focacce “homemade”.

Il forno a vapore combinato (vapore e aria calda) rappresenta l’arma segreta in cucina di tanti ristoranti e di tanti altri Chef perché permette non solo la cottura, ma anche la possibilità di tenere pronte le pietanze e riscaldarle delicatamente lasciandole morbide come appena cucinati ed evitando che i preziosi nutrienti contenuti negli ingredienti utilizzati per la preparazione della ricetta non siano distrutti.

Utilizzando forni che combinano aria calda e umidità controllata, si ottengono cibi particolarmente succosi e saporiti, con una minima perdita di peso, tempi di preparazione più brevi (il vapore ha un calore più penetrante che arriva più velocemente all’interno dell’alimento) con conseguente risparmio energetico.

Tutti i forni della gamma PLUS di Inox Bim vantano caratteristiche di pregio e qualità con camere di cottura in acciaio inox AISI 304, saldate, senza fughe e con angoli arrotondati. L’isolamento termico della camera è garantito grazie a uno spessore di 40 mm in modo da ridurre al massimo la dispersione di calore.

A proposito di tale tipo di cottura, ricordiamo che Heinz Beck (3 stelle Michelin) in un’intervista di qualche anno fa rilasciata a un famoso quotidiano, in tema salute alimentare ha dichiarato “Partendo dal presupposto che il cibo fornisce il massimo delle sue proprietà nutritive consumato crudo, il modo migliore per cucinare è al vapore, cercando in ogni caso di non prolungare i tempi di cottura”.

2017-09-06T12:02:55+00:00 10 Luglio 2017|